CREDITO D’IMPOSTA PER SANIFICAZIONE AMBIENTI DI LAVORO E ACQUISTO DI DISPOSITIVI DI PROTEZIONE INDIVIDUALE

Credito d’imposta per sanificazione ambienti di lavoro e acquisto di dispositivi di protezione individuale

24 - 04 - 2020

Al fine di contenere il contagio del virus Covid-19, l’art. 64 del D.L. 18/2020 (cura Italia) ha introdotto un  credito d’imposta allo scopo di incentivare la sanificazione degli ambienti di lavoro.

Il credito è  riconosciuto ai soggetti esercenti attività d’impresa, arte o professione nella misura del 50 per cento  delle spese di sanificazione degli ambienti e degli strumenti di lavoro sostenute e documentate fino ad  un massimo di 20.000 euro per ciascun beneficiario, nel limite complessivo massimo di 50 milioni di euro  per il 2020.  

L’art. 30 del D.L. 23/2020 estende il credito d’imposta anche alle spese sostenute per l’acquisto di  dispositivi di protezione individuale e altri dispostivi atti a proteggere i lavoratori dall’esposizione  accidentale ad agenti biologici e a garantire la distanza di sicurezza interpersonale. 

Come specificato nella circolare n. 9/E/2020, possono essere agevolate le spese per l’acquisto di:  mascherine chirurgiche, Ffp2 e Ffp3, guanti, visiere di protezione e occhiali protettivi, tute di protezionecalzari, barriere e pannelli protettivi, detergenti mani e disinfettanti.  L’agevolazione è riconosciuta solo per l’anno 2020, occorre attendere un decreto ministeriale che  disciplini i criteri e le modalità di applicazione e di fruizione del credito d’imposta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai bisogno di aiuto?

Lasciati aiutare! Chiama ora al numero: (+39) 051-333788

federica.terzi@studioterzi.eu

Lun-Ven: 08,00 - 17,00

Iscriviti alla newsletter

    Ho letto e compreso la Privacy Policy